Little Club vs Golfo Paradiso: dal Secolo XIX

PADRONI DI CASA IN DIECI DAL 35’

Poker da applausi per il Little Club Il Golfo Paradiso resta in zona rossa

Clicca qui per vedere la pagina del Secolo XIX

Un 4-0 che rilancia i rossoblù e inguaia i ragazzi di Giordano

GOLFO PARADISO 0

LITTLE CLUB 4 2’ E 75’ TROCINO, 29’ (RIG.) GRASSI, 88’ MESSURI

GOLFO PARADISO: Cellerino, Paffumi, Marotta, Martini (70’Pastorino), Franchin, De Marchi, Gherardi (36’ Monte), Grilli , Olmo, Pozzo, Paterno. All. Giordano.

LITTLE CLUB: Lorusso (89’ Camogliano), Nacci, Allegretti, Grisaffi, Trocino, Aly L., Aly M., De Mattei, Grassi (83’ Guzzo), Messuri, Musicò (70’ Lipani).

ARBITRO: Pucci di Genova. NOTE: espulso Grilli al 35’ per gioco falloso.

RECCO. Pesantissima sconfitta interna per il Golfo Paradiso e importante vittoria per il Little Club G.Mora che interrompe una serie di tre sconfitte consecutive e si rilancia in chiave salvezza. Gli ospiti al 2’ sbloccano la partita con un colpo di testa di Trocino che, su corner battuto da Musicò, salta più in alto di tutti e supera Cellerino. La reazione dei padroni di casa è inesistente, il match viene ravvivato daun cane che, approfittando di un buco nella rete di recinzione, entra in campo e per cinque minuti tiene in scacco i ventidue giocatori e l’arbitro. Al 27’ cross di Messuri dalla fascia destra, contatto in area tra Gherardi e Musicò, il direttore di gara, senza alcuna esitazione, assegna il calcio di rigore. Al 29’ Grassi spiazza Cellerino e segna la sua settima rete stagionale. Sale il nervosismo tra i ragazzi di mister Giordano che, al 35’, rimangono in dieci per l’espulsione di Grilli, colpevole di un brutto fallo da dietro su De Mattei. I padroni di casa cercano di impensierire i rossoblu con un colpo di testa di Olmo al 49’ e una girata dello stesso attaccante al 56’, inoltre, reclamano un calcio di rigore per un intervento molto dubbio in area su Paffumi. I ragazzi di mister Baldi amministrano il doppio vantaggio e nel finale vanno a segno altre due volte. Al 75’ calcio d’angolo battuto da Aly L., Cellerino non esce, Trocino, questa volta di piede, irrompe indisturbato e sigla la sua personale doppietta. Al 79’ Lo Russo nega il gol della bandiera a Olmo, al minuto 88’ veloce ripartenza del Little Club con Guzzo che, appena entrato al posto di Grassi, serve Messuri che si invola sulla fascia sinistra senza trovare alcuna opposizione, entra in area e batte Cellerino per la quarta volta.

GIOVANNI PASSANO